venerdì 15 marzo 2002

Brekane va in vacanza fino al 24 marzo.
Buona primavera a tutti.

giovedì 14 marzo 2002

Flaubert

"Per me un libro è sempre stato una maniera speciale di vivere"

Mah...

"Lo stile si ottiene solo con un lavoro atroce, con un accanimento fanatico e una totale dedizione."

"... Non voglio pubblicare niente... io lavoro con assoluto disinteresse e senza fini reconditi, senza alcun pensiero estraneo..."

Non ci crede nessuno.

mercoledì 13 marzo 2002

ma... io non lo so, io piango e basta.

lunedì 11 marzo 2002

Alba
(traduzione moolto libera dal francese)

Ho abbracciato l'alba d'estate.

Niente ancora si muoveva sulla faccia dei palazzi. L'acqua era morta. Le ombre non arretravano sul sentiero del bosco. Camminavo, svegliando i respiri tiepidi e vivi, e le gemme guardarono e le ali si alzarono senza un rumore.

Il primo avvenimento fu, nel sentiero già pieno di sfavillii freschi e pallidi, un fiore che mi disse il suo nome.

Risi col wasserfall biondo che si arruffò attraverso gli abeti: sulla cima argentata riconobbi la dea.

Allora tolsi i veli uno a uno. Nel viale, agitando le braccia. Per la pianura, dove l'ho annunciata al gallo. Nell'enorme città, lei scappava tra i campanili e le cupole, e io, correndo come un mendicante sul lungofiume di marmo, io la incalzavo.

In cima alla strada, vicino a un bosco d'alloro, l'ho avvolta coi suoi veli ammucchiati, ho sentito il suo corpo immenso. L'alba e il ragazzo caddero sul fondo del bosco.

Al risveglio era pomeriggio.

Arthur Rimbaud, Illuminations

Odio Rimbaud.

sabato 9 marzo 2002

Che ci faccio qui? Dovrei essere fuori, al sole, con qualcuno; non qui, da solo, davanti al computer. Le finestre aperte hanno un odore primaverile. Ieri avrei voluto avvicinarmi di più. Chiodo schiaccia chiodo, non è che ci sono chiodi all'orizzonte? No, cioè sì, se... (Glielo dico? Ce n'è una, ma è già occupata... Troppo! troppo clamoroso! Sto zitto) Uff, sei troppo selettivo... Già. Com'era la fine? Non lo so, guardavo te che ti addormentavi. (no, nessun tono romantico. Divertito, ecco. Con quel giusto understatement per non far capire. E al buio se arrossisci non si vede.)
Sul serio: non dovrei essere qui, ora.
"Semplicemente, non avevo voglia di occuparmi di quelle cose, non ero capace, non mi interessava niente. Eppure fingevo, e non mi interrogavo sulle ragioni della mia ostinazione perché ancora non sapevo quanto fosse tipico dei letterati l'impulso a cercare diversivi, a scovare impegni per sottrarsi al destino che si sono scelti e a cui nessuno li ha costretti."

Antonio Franchini, L'abusivo, Marsilio, 2001

giovedì 7 marzo 2002

- E' ora di rivalutare la merda.
- E quando mai è stata svalutata?

Altan, su Linus di marzo

domenica 3 marzo 2002

Lipogramma: componimento letterario, gener. testo scritto in cui, per artificio retorico, si omettono intenzionalmente tutte le parole recanti una denominata lettera o gruppo di lettere, ovvero si omette da tutte le parole una certa lettera o gruppo di lettere.
Ad esempio:
Lpgrmm: cmpnmnt lttrri, gnr. tst scrtt n c, pr rtfc rtrc, s mttn ntnznlmnt ttt l ptl rcnt n dnmnt lttr grpp d lttr, vvr s mtt d ttt l prl n crt lttr grpp d lttr.
Insomma: il codice fiscale, oltre ad essere un componimento letterario, è un lipogramma.

sabato 2 marzo 2002

"3. Estetica della riduzione (less is more?) Una foto in bianco e nero è una forma di censura sui colori per questioni di eleganza stilistica. Il supereroe cieco Devil acquista superpoteri in un incidente che gli toglie la vista potenziando al massimo gli altri sensi. I racconti a scatole cinesi mostrano che il gran contentitore dei racconti, il mondo, non è nient'altro che un racconto racchiuso dentro un racconto racchiuso dentro un racconto. Secondo Karl Kraus un aforisma dice una mezza verità o una verità e mezza. I romanzi mancanti di vocali di Georges Perec insinuano che il linguaggio sia un enorme lipogramma, rimasuglio afasico di una lingua ipervocalica che ha perso per strada centinaia di fonemi. Per malinteso realismo, romanzieri ingegnosi si avvilisocono in voci narranti meno intelligenti di loro."
Tiziano Scarpa Cos'è questo fracasso Einaudi 2000

Cos'è un lipogramma?