giovedì 31 ottobre 2002

Ci sono almeno tre cose che una persona sensata non dovrebbe mai fare, subito prima di andare a letto:
1 – riflettere sui propri fallimenti;
2 – mangiare un panino con wurstel, cipolle, salsa rosa;
3 – guardare Porta a Porta.
Ieri, purtroppo, non sono riuscito a svicolare da Bruno Vespa.

Si parlava di Firenze, del Forum Sociale Europeo.
Dopo un’ora e mezza di trasmissione (e duemila incazzature) ho capito:
1 – che l’onorevole Larussa è convinto che a Genova (luglio 2001) ci sia stata un’insurrezione, garbatamente tenuta sottocontrollo dalle amabili forze dell’ordine;
2 – che i Nobili Fiorentini temono l’arrivo di una ciurma di cenciosi con nessun’altro scopo nella vita se non insozzare il loro salotto;
3 – che i proiettili di gomma sono meno pericolosi dei proiettili normali (ma va?);
4 – che i proiettili di gomma sono molto più utili dei lacrimogeni nella guerriglia urbana;
5 – che quindi a Firenze ci sarà guerriglia urbana (un ragionamento stringente.);
6 – che il governo è preoccupato più della salvaguardia dei negozi di Firenze, che dell’incolumità di decine di migliaia di manifestanti pacifici;
7 – che pochi sanno di cosa parlano quando parlano del Forum Sociale;

Spiace solo non aver tenuto queste due settimane tutti gli articoli sull’argomento. Perché se la cosa non fosse preoccupante, sarebbe ridicola - come ridicoli e preoccupanti erano i palloncini pieni di sangue infetto di cui si parlava prima del G8 – come ridicole e preoccupanti sono le perizie fatte per ricostruire il percorso del proiettile che uccise Carlo Giuliani – come ridicole e preoccupanti sono le esternazioni del nostro presidente del consiglio, e come è ridicolo e preoccupante lui stesso, con la sola differenza che lui, purtoppo, non è una bufala.