lunedì 24 febbraio 2003

Sette

Nel disco che ascolti in questi giorni – te l’hanno prestato, tu non hai soldi
per comprare un pacchetto
di fazzoletti di carta
figùrati un disco intero nuovo comprato originale –
nel disco che ti hanno prestato, dicevi, dicevo,
e che ascolti in questi giorni mentre lavori alla tesi
c’è una canzone che fa:
tata tàtaaa tatàtaaaaaa
esatto: tata tàtaaa tatàtaaaaaa
Un ritmo così selvaggio non può che rimanerti in testa.
Le parole? sì ci sono anche
le parole. Ma
non sono importanti, non ti preoccupare

(In ogni caso, per completezza, le parole dicono:
io mi rompooo i coglionii
io mi rompooo i coglioniiii;
un testo impegnato)

(Tutto questo non ha niente a che fare con la tua tesi.
Tu ami la tua tesi.
Tu sei la tua tesi.
La tua tesi ti protegge.
Ama la tua tesi.)

Allora oggi uscivi dall’università dove avevi seguito una lezione per vedere com’era ma siete in quattro e ormai il prof ti ha preso di mira e non puoi più svicolare devi continuare a seguire per tutto il semestre tu non ne avevi la minima voglia potresti disertare perché no ma poi ogni volta che vai in dipartimento lui il tuo prof ti guarderebbe con occhi storti ti chiederebbe che fine hai fatto peggio ti snobberebbe certo potresti sopravvivere a tutto questo potresti?

uscivi e cantavi: tata tàtaaa tatataaaaa
io mi rompooo i coglioniii
io mi rompooo i coglioniii
io mi – ah buon giorno prof. – mi rompooo i coglioniii
no, non dico a lei – io mi rompooo i coglioniii
io mi rompoooo – no è una canzone – i coglioniii
io – sì musica moderna – mi rompooo i coglioniii
io mi rompoooo i – sì sa questi cantautori – coglioniii
- no ne convengo, niente a che fare con i provenzali - coglioniii
io mi – no no, io non ascolto certe cose – rompooo…
io – alla radio, sa quelle cose che – mi rompooo i coglioniiii
mi – no io solo Metastasio - rompooo i coglioniii
rompooo – come dice? be’ sì è un settenario – i coglioniii
i – rientra nella tardizione, sì – coglioniii
- come? vuole masterizzarselo? – mi rompooo
- a scopo accademico? – io mi rompooo
- ah, certo. be’ sì glielo procuro – rompooo i coglio
- no sì capisco, non lo dico a nessuno – io mi rompooo i coglioni

arrivederci
arrivederci

(tata tàtaaa tatàtaaaa)