venerdì 26 aprile 2002

Per la serie: “SENZA VERGOGNA!”:
NOTE ritrovate in un vecchio quaderno, datate 17 Ottobre 1998.

Prima puntata (di 4)

Nel 1997 Papa Giovanni Paolo II morì in seguito ad un intervento chirurgico particolarmente lungo e impegnativo. Uno degli infermieri aveva lasciato, tra l’intestino e i polmoni, una croce di legno lunga circa 20 centimetri. La croce aveva fatto infezione, portando il papa a morte precocissima. Interrogato da una commissione di inchiesta appositamente nominata su cosa ci facesse in sala operatoria con un crocifisso, l’infermiere rispose: volevo farmelo autografare. Dopo questo avvenimento, il primario della sezione chirurgica dell’ospedale Gemelli di Roma, Pietro Gliata, fu estromesso dall’ordine massonico di cui faceva parte: i Santissimi Cazzuolatori di Malta.
(continua…)